ORGANIZZAZIONE A TUTELA VALORIZZAZIONE E ACCREDITAMENTO ALL'ESTERO DEL VERO PRODOTTO ITALIANO
Loading

Notizia del 03/07/2019

Centomila albicocche gratis per tutti, la protesta: "Meglio regalarle che svenderle"
L'iniziativa portata avanti in Campania dalla Coldiretti: la frutta offerta gratuitamente a cittadini e turisti all'imbarco degli aliscafi di Sorrento e in piazza Tasso, al porto di Pozzuoli e al molo Masuccio di Salerno“ 

Centomila albicocche gratis per tutti, la protesta: "Meglio regalarle che svenderle"

na protesta contro ''le speculazioni in atto nelle campagne dove la frutta agli agricoltori viene pagata pochi centesimi al chilo": per questo motivo gli agricoltori hanno deciso di offrire gratis a turisti e cittadini oltre centomila albicocche, ovviamente Made in Italy. E' l'iniziativa che la  Coldiretti sta portando avanti in Campania, all'imbarco degli aliscafi di Sorrento e in piazza Tasso, al porto di Pozzuoli e al molo Masuccio di Salerno.

"Meglio regalarla - spiega l'associazione - per aiutare a combattere il caldo piuttosto che svenderla al di sotto dei costi di produzione con i prezzi che moltiplicano però dal campo alla tavola per colpa delle distorsioni lungo la filiera e delle importazioni selvagge di prodotto straniero spacciato per italiano dicono gli agricoltori della Coldiretti che hanno promosso la singolare forma di protesta".

La Campania, ricorda Coldiretti, è "tra le principali regioni produttrici" delle albicocche ed è per questo che è stata scelta dagli agricoltori che "hanno deciso di regalare frutta estiva, sottopagata nelle campagne ma i prezzi moltiplicati da tre a quattro volte senza saldi per i consumatori nei negozi dove con il grande caldo, peraltro, aumentano i consumi. Un omaggio molto apprezzato da italiani e stranieri In una giornata segnata dalla grande afa".

"Il simbolo della mobilitazione è l'albicocca, vittima delle gravi distorsioni di mercato lungo tutta la Penisola, dall'Emilia Romagna alla Basilicata dalla Calabria alla Campania. L'Italia - sottolinea l'associazione - è leader europeo nella produzione di albicocche con un quantitativo di 286mila tonnellate paria a circa il 45% del totale comunitario, davanti a FranciaSpagna e Grecia che hanno invaso il mercato nazionale. L'obiettivo dell'iniziativa - riferisce ancora Coldiretti - è far conoscere la difficile situazione in cui si trovano gli agricoltori nazionali con i raccolti già colpiti pesantemente dal maltempo ma anche sostenere il consumo di frutta di stagione italiana come le pesche, le nettarine e le albicocche che aiutano a combattere le alte temperature e a stare in forma".

Per ottimizzare la spesa, ottenere il miglior rapporto prezzi-qualità e aiutare il proprio territorio e l'occupazione, il consiglio della Coldiretti è quello di verificare l'origine nazionale, acquistare prodotti locali che non devono subire grandi spostamenti, comprare direttamente dagli agricoltori nei mercati o in fattoria''. In un momento di difficoltà - continua la Coldiretti - si tratta di un atto di solidarietà a favore degli agricoltori, ma anche di un aiuto al proprio benessere per combattere il grande caldo con il consumo di alimenti, come le albicocche, le pesche ed in generale la frutta fresca, indispensabili per la salute e per mettersi in forma.

"Con le alte temperature di questi giorni la frutta - ricorda la Coldiretti - disseta, reintegra i sali minerali persi con il sudore e rifornisce di vitamine l'organismo ma aiuta anche a 'catturare' i raggi del sole ed è anche in grado di difendere dalle scottature. La dieta adeguata per una abbronzatura sana e naturale si fonda infatti sul consumo di cibi ricchi in Vitamina A che favoriscono la produzione nell'epidermide del pigmento melanina che protegge dalle scottature e dona il classico colore scuro alla pelle".

E le albicocche, conclude la Coldiretti, "salgono proprio sul podio dei 'cibi che abbronzano' grazie al contenuto di Vitamina A che favorisce la produzione nell'epidermide del pigmento melanina che protegge dalle scottature e dona il classico colore scuro alla pelle". 

 

FONTE > Today 



>> Print  >> Email  
>> OSSERVATORIO MADE IN 

Certifica il tuo prodotto

Per ottenere la certificazione, o conoscere i metodi che garantiscono la qualità del vostro prodotto con il marchio di controllo " 100% Made in Italy ", potete contattare L'Istituto per la Tutela dei Produttori Italiani - ITPI
Contatti >

Visita il sito
di certificazione

Per verificare la certificazione di un'azienda, o conoscere i metodi di controllo del vostro prodotto "100% Made in Italy ", potete visitare MADEINITALYCERT.IT
Vai >


Info

Italian Manufacturers

LUCA PAGNI presents his Asymmetric Eyewear Collection at MIDO 2015.

Luca Pagni, Venetian eyewear brand, named after his young and eclectic designer, arrives at MIDO 2015. It offers a timeless classy collection, certifi...
Read >

The Italian Manufacturers Insitute decided to Strengthen the Certification of Origin and Quality 100% Made in Italy IT01.

The Italian Manufacturers Insitute decided to Strengthen the Certification of Origin and Quality 100% Made in Italy IT01.Underlying you can take a loo...
Read >

Kilesa Italia Bags Collection

Kilesa project brings to market an innovative product, capable of expressing an important content of DESIGN, precious and valuable for its manufacture...
Read >

SERGIO LEVANTESI NEW COLLECTION SPRING SUMMER 2015

GKS srl is a company established since 1988 in Marche region, the Italian area worldwide renowned for the high quality of shoe crafting.Gabriele Levan...
Read >
Logo Made in Italy
Numero Verde Promindustria 800.91.17.62

Link e
Siti collegati